sabato 9 dicembre 2006

Nota polemica 002 - Archivio di Stato di Firenze

Il servizio fotoriproduzione è morto! Viva il servizio fotoriproduzione!

Finalmente è venuto a scadenza il contratto di appalto per il servizio di fotoriproduzione dell'Archivio di Stato di Firenze. Un servizio scadente per i tempi e vergognosamente costoso per gli utenti. Nessuno rimpiangerà il vecchio servizio, almeno si spera. Infatti la speranza è che nella nuova gara di appalto l'Archivio di Stato di Firenze abbia voluto finalmente prendere atto che esistono le tecnologie digitali, che un'immagine può essere catturata ad alta definizione con costi praticamente pari a zero e con tempi valutabili in alcuni minuti (compreso il trasferimento su cd-rom). Si spera così che un'immagine non venga concessa per motivi di studio ai prezzi precedenti e con tempi biblici a volte dell'ordine di quaranta giorni!!! Si spera poi che l'Archivio di Stato di Firenze abbia previsto la possibilità per l'utente di riprodurre autonomamente documenti utili impegnandosi all'uso appropriato ed a fornire copia dell'immagine, come accade in altri Archivi di Stato di questa nostra Repubblica. Insomma, parafrasando l'annuncio del passaggio dei poteri alla morte del re in Francia, mi sento di proclamare: "Il servizio fotoriproduzione è morto! Viva il servizio fotoriproduzione!" Ma a proposito delle mie speranze, non vorei, invece, trovarmi ad enunciare nei prossimi tempi un ben più noto modo di dire popolare: "chi visse sperando, morì..."
  • Leggi l'annuncio dell'ASFi






  • 1 commento:

    Vieri ha detto...

    Ciao Antonio, mi sono imbattuto in questo post per caso (sto inserendo la tua ottima ricerca sui sigilli di Urbino)... x dirti che l'azienda a cui è scaduto il contratto lo ha, dopo qualche mese di penosa sospensione, presto rinnovato.. naturalmente agli utenti non è consentito (come lo era in passato e nemmeno con il pagamento dei diritti, come altrove) effettuare riproduzioni in proprio... così il mio archivio personale di notazioni sigillografiche non contiene alcun pezzo dell'Archivio di Firenze e considerando quello che hanno fatto di recente con le impronte... mi vien da ridire ma così è il pubblico servizio in questo paese malato. A presto!!! VF